bio

 

 

 Benvenuti. Se siete arrivati fin qui forse vi va  di sapere qualcosa in più su di Lisa. Qualche piccola storia da raccontarvi.

 

 

Da bambina, sognava canzoni, suoni, melodie, linee di basso, armonizzazioni. Arrivavano così, come erano. Semplici e spontanee. La sua prima canzone che ricordi è stata : Un giorno o un anno scappo via senza dirti la poesia . Già da qui, potete vedere che l'abbinamento ritmico e di rimico chiamava la sua attenzione, forse ancora più del significato poiché non ha mai saputo da chi volesse scappare e quale poesia si rifiutasse di dire e a chi. Poi alle elementari, rigorosamente religiose,  la scelsero, dopo serie selezioni,  per  interpretare il ruolo di Maria nella natività e cantare ' Si mio Giuseppe, andiamo pur via anche se sono, se sono stanca' Il suo primo emozionante debutto fu dunque nella Chiesa di Santa Lucia ad Amelia. Successo epocale, mamma contenutamente commossa.

 

 

Da qui un'esibizione dopo l'altra che non vi sto a raccontare perché ci vorrebbero tante pagine non tanto per la quantità delle performances quanto per tutti gli aneddoti che ognuna di esse porta con sé. Allora piuttosto vi potrebbe interessare sapere che tanti  concerti, canti e canti ancora dopo, arrivò un bel giorno in cui alla fine di un bellissimo concerto su di un grande palco, pianoforte a coda, brani questa volta scritti da lei ( si perché  continuavano ad arrivarle musiche in sogno o per la strada senza preavviso), proprio mentre tutti applaudivano, il cuore bussava. Si, così dice. E le domandava : ' senti un po' ora che si fa? ' Il Cuore, direttamente collegato alla Voce, sapeva da tempo che il potere del Canto e della Musica è così speciale e potente che non poteva essere confinato ad un palco.  E fu così che qualcosa di magico accadde, anche se agli occhi di molte persone, poteva sembrare una bizzarra eccentricità. Cominciò ad errare, vagabondare e sbagliare insieme. Incontrò due donne speciali, una con un antico nome della Luna, l'altra con un nome maschile giapponese , le loro vite e  le loro missioni I canti più belli. E fu così che Lisa, decisa  come una guerriera con una pancia che aumentava a dismisura per la seconda volta nella sua vita, gira che ti rigira, sbaglia che ti risbaglia ma sempre canta che ti ricanta, arrivò ad un regno enorme e prezioso che le si apriva come per miracolo davanti ai suoi occhi. Ed è ancora vivo e suonante... chiudete gli occhi dove siete...Potreste riuscire ad ascoltare qualcosa.

 

Cantante, songwriter, compositrice. Dal jazz brasiliano, ambito  da cui proviene,  ha cominciato a dedicarsi da 4 anni allo studio e alla pratica del Canto Vedico  nella tradizione di Shri T. Krishnamacharya con Chandra Klee con cui prosegue il cammino di crescita e formazione nello Yoga e nella consapevolezza della Voce. Assieme a questa pratica, abbina la crescita attraverso le Fiabe dei fratelli Grimm con Genji Colombo 

Il Canto, lo Yoga e la Fiaba sono strumenti attraverso i quali continua il cammino di ricerca e incontra il mondo attraverso laboratori, performances, lezioni. 

 I suoi lavori tanto discografici quanto performativi e pedagogici offrono sempre un campo di immersione  nella lingua, nel suono, nella voce e dell'uso creativo che possiamo fare di questi mezzi. Ha partecipato al Reggio Parma Festival, Reate Festival, Villa Celimontana, Festival Una Striscia di Terra Feconda presso il teatro Studio del Parco della Musica di Roma, Jazz Up Festival di Viterbo, al Moods di Montecarlo, al Tom da Terra di Indaiatuba (Sao Paulo, Brasil), al Teatro del Pavone di Perugia con concerti brasiliani promossi dall’Accademia Filarmonica Umbra, a Percorsi Jazz, Catania Jazz, Siena Jazz e importanti trasmissioni radiofoniche come Effetto Notte Live (Radio In Blu), Brasil (Radio Rai Uno), Rai Tre Suite come ospite del Bruno Erminero Hammond Organ Trio, Musicology (Radio 101), Jazz alla Cittadella presso la Cittadella della Musica di Civitavecchia.

Tra i suoi dischi ricordiamo INTWOITION assieme al pianista Alessandro Bravo ( Dodicilune), Auditorio Intimo registrato in Brasile, la partecipazione a HUNGER and LOVE, tributo a Billie Holiday assieme a Baba Sissoko, Dr Vynil & Mr Byte con il gruppo Nu-jazz Ostinato di Andrea Belli e A refined Bossa Lounge Experience con il produttore Giacomo Bondi. 

 

 

 
 
   
 
 
 
 

 


 

www.setteinuncolpo.com